Giò Giacobbe

Laureato in economia aziendale alla Bocconi e all’università di Maastricht, Giò Giacobbe prosegue con un master alla Cattolica di Milano.

Ha lavorato per Basf, Acer, Tommy Hilfiger, Peuterey. Da Lugano, a Berlino, a Shangai.

Nato a Sanremo, sulla riviera ligure, a meno di 30 anni diventa direttore generale delle filiali di Cina, Hong Kong e Giappone del marchio italiano del lusso Trussardi. È tornato a Milano, per fondare ACBC, di cui è CEO, e fare il papà.

“Le parole d’ordine di ACBC oggi sono: “Sostenibilità” – “Innovazione” – “DTC approach”. ACBC è un’azienda che vuole produrre solo collezioni di prodotti con materiali Sostenibili e che è capace di tradurre le necessità di tutti quei brand Fashion e Sportswear che vogliono intraprendere un percorso nella sostenibilità in prodotti certificati in ambito “green”.

Il nostro approccio sul mercato sarà Digitale sia nella comunicazione che nel canale di vendita che vede l’E-commerce come punto fondamentale dello sviluppo commerciale.

Un approccio “Direct To Consumer” non solo nella vendita e nei servizi ma anche nella capacità di saper cogliere i commenti e i suggerimenti che il consumatore ci darà sui canali Social ma anche nel retail fisico” su come migliorare il nostro prodotto”

ACBC, acronimo di Anything Can Be Changed, è un’azienda italiana leader nella progettazione e produzione di prodotti sostenibili. Il modello di business del marchio si rivolge a tutti i brand in ambito Fashion e Sportswear che vogliono avviare un percorso di produzione consapevole con la creazione di capsule collection dedicate e ad un consumatore finale, attraverso una propria collezione di prodotti, che desidera avere un’alternativa sostenibile ai propri acquisti. Per questo motivo, ACBC porta avanti uno studio continuo sui materiali, focalizzandosi sul rispetto dei criteri di sostenibilità, senza dimenticare lo stile e la performance della calzatura.