La storia di Prada è la storia della moda italiana

storia di prada

Prada. Un marchio che ha raggiunto un successo oltre ogni limite, perché non ha bisogno di essere spiegato. Basta citarlo e qualsiasi cittadino in qualsiasi parte del mondo si trovi avrà ben in mente di cosa stiamo parlando. Scopriamone insieme la sua storia. #Prada #Moda #Fashion #Ecommerceday #ecDAY2018

I Fratelli Prada: la boutique della Galleria Vittorio Emanuele

La storia di Prada inizia nel 1913, quando Mario Prada, insieme al fratello Martino, apre a Milano, nella galleria del Duomo, una boutique molto elegante. Sull’insegna del negozio si legge “Fratelli Prada”. Dalla vetrina, s’intravedono valigie, bauli, borse da viaggio, da sera, bastoni e portagioie. Tutti realizzati a mano, artigianalmente, con pellami di qualsiasi animale: elefante, coccodrillo, serpente, tricheco, ecc. Poi ci sono oggetti di design in ceramica, porcellana, orologi, argenteria, cristallo. Una vera e propria varietà di articoli che porteranno la piccola boutique a essere conosciuta negli ambienti nobiliari in soli sei anni.

La storia di Prada e il successo durante la Prima Guerra Mondiale

Nel 1919, infatti, alla fine della Prima Guerra Mondiale, la storia di Prada avrà una svolta importante. Il negozio diventerà fornitore ufficiale della casa reale dei Savoia. Un ruolo di grande prestigio, che porterà in poco tempo i Fratelli Prada ad avere un portafoglio di utenti molto ampio fatto di grandi famiglie milanesi, ma anche europee. Fino a diventare un punto di riferimento della moda nazionale e internazionale per gli accessori di pelletteria.

Mario Prada, attivista dell’azione cattolica, porta documenti segreti a don Luigi Sturzo, perseguitato dai fascisti. Ecco perché le borse all’inizio dell’attività vengono realizzate con una serie di scomparti segreti, atti a conservare documenti che non dovevano essere trovati.

La storia di Prada e la crisi durante la seconda Guerra Mondiale

Durante la Seconda Guerra Mondiale, però, Prada perde colpi, come tutte le attività in quel periodo. L’idea di aprire un terzo negozio a Roma viene abbandonata. Il secondo negozio, in via Manzoni a Milano, chiude miserabilmente. È in questi anni che Prada cambia registro, diventa un po’ più popolare e i suoi prodotti vengono comprati dalla classe borghese. Con l’estensione del target, la piccola boutique di lusso si riprende, anche se non passerà anni facili.

La storia di Prada e la svolta rivoluzionaria di Miuccia

La storia di Prada non finisce qui. Il successo tornerà e sarà amplificato solo nel 1977, quando l’azienda passerà nelle mani della nipote di Mario, Miuccia. Laureata in Scienze Politiche all’Università Statale di Milano, dopo aver lottato per i diritti delle donne nella Milano degli anni ’70, Miuccia trasformerà l’azienda in un colosso mondiale del lusso. Nel 1985 Miuccia disegnerà il classico ed elegante zaino fabbricato in nylon nero, che diventerà un’icona di stile. Nel 1988, invece, arriva la prima sfilata. Infine, nel 1992 ci sarà la fondazione di Miu Miu, brand con il quale Miuccia distribuirà capi femminili molto sperimentali e moderni, destinati a un pubblico giovane. Il tema è sempre lo stesso: la rivoluzione e il sovvertimento delle regole.

La storia di Prada passa nelle idee di marketing di Patrizio Bertelli

Grazie anche all’abilità di marketing dell’amministratore delegato Patrizio Bertelli, Prada presto inizia a costruire un colosso del lusso e ad acquisire la proprietà dei più importanti marchi dell’epoca, come Helmut Lang, Fendi, Car Shoe, Santacroce, ecc.

Nel 2000 Prada lancia sul mercato una linea di occhiali, la Prada Eyewear e diventa ben presto un Gruppo dal carattere e lo sguardo mondiale.

Nel giugno 2011, entra in borsa nell’Hong Kong Stock Exchange e il marchio si diffonde in tutto il mondo.

Oggi, il portafoglio marchi del Gruppo Prada contiene quattro Brand: Prada, Miu Miu, Chruch’s e Car Shoe, che lo hanno reso uno dei più importanti, eleganti e conosciuti Brand di Fashion e Moda al mondo.

La storia di Prada e EcommerceDay

L’esperienza dei Brand che hanno fatto la storia dell’Industria della moda italiana è molto importante per capire i modelli di marketing da adottare e far crescere, così, la propria azienda legata al mondo del Fashion. Ne discuteremo molto a EcommerceDay, il nostro evento su Ecommerce, Fashion e Design che si terrà a Torino il prossimo 19 ottobre.

Se sei interessato a scoprirne di più, acquista subito il tuo biglietto.