IoT e Cybersecurity: a che punto siamo?

ecommerceday-cybersecurity-iot-ecommerce

Nuove tecnologie: ultimi trend sull’internet delle cose e la cybersecurity

Sicurezza e connessione: concetti macro che vogliamo sviluppare parlandovi di cybersecurity e le nuove possibilità dell’IoT. A che punto siamo?

CYBERSECURITY, TRASMETTERE DATI ATTRAVERSO LA PELLE

Brevemente, la cyber security ha l’obiettivo di proteggere il cyber-spazio dai cyber-attacchi. Il termine cyber security è stato introdotto dal NIST (National Institute for Standards and Technologies) Negli Stati Uniti. La cyber security è focalizzata principalmente sulla protezione dei sistemi informatici (computer, reti di telecomunicazione, smartphone, ecc.) e dell’informazione in formato digitale.

Le impronte per accedere ai nostri dati personali non bastano, ma forse c’è un modo più efficace per difendersi dai cyber-attacchi. Un interessante studio pubblicato a maggio scorso e realizzato da un gruppo di ricercatori di università americane e brasiliane, propone l’adozione di un dispositivo esterno, capace di gestire un flusso debole di corrente elettrica modulata. Attraverso il device, vengono trasmessi wireless (ad un ulteriore supporto di registrazione) dei segnali ECG, acquisendo nello stesso momento un segnale biologico ed univoco. Lo studio è stato chiamato Galvanic Coupling, tradotto accoppiamento galvanico. 

Niente paura, non si prende nessuna scossa. Il segnale viene predisposto per poter interagire con i dispositivi che lo riconoscono. Il campo elettromagnetico prodotto è trascurabile (intervallo tra 100 kHz – 1 MHz) e l’unico modo per intercettare il segnale sarebbe quello di agire direttamente sull’individuo applicandogli degli elettrodi di ricezione.

Cosa potrebbe accadere? Potremmo veicolare dati attraverso la pelle e avvicinarsi ad un futuro caratterizzato dall’utilizzo supplementare di sensori a radiofrequenze per la trasmissione dei dati digitali. Questo a cosa ci riconduce? Al mondo interconnesso dell’IoT, l’internet delle cose.

IOT E MIXED REALITY

Un ripasso sulla definizione di IoT: e se gli oggetti fossero connessi e così intelligenti da avvisarci quando è vuoto il frigo o quando c’è un imprevisto lungo il vostro percorso quotidiano tracciato? Se volessimo creare una rete di dati costantemente attiva, capace di prevedere le nostre necessità fisiche/tecniche fornendoci soluzioni immediate? E ancora, come si tradurrà l’identità digitale di un oggetto fisico connesso? L’Internet delle cose è ovviamente un concetto traversale, introdotto per collegarsi ad altri già esistenti e rinforzati a seconda dell’applicazione, come ad esempio la cyber security (dove la parola cyber è ormai d’uso comune per indicare la sicurezza dei sistemi fisici in cui sono coinvolti sistemi di controllo digitali).

Si guarda al miglioramento dell’esistente come al futuro dei nuovi modelli di business, con l’intento di ottimizzare costi, performance delle macchine e delle linee di produzione, migliorare la qualità dei prodotti e ottenere risultati stimabili più veloci. Così, il mondo elettronico immagazzina informazioni e costruisce una ragnatela virtuale di dati, dando un’identità elettronica alle cose e ai luoghi dell’ambiente fisico (parliamo quindi anche di infrastrutture complesse).

Si parla in questi giorni di IoT e Mixed Reality, considerato un mercato potenziale da 9 miliardi di applicazioni dal recente studio di Juniper Research dal titolo “Augmented & Mixed Reality: Innovation, Disruption & Future Prospects 2018-2022”. La Mixed Reality, supportata dalle capacità delle piattaforme IoT, abilita nuovi servizi ma anche nuovi modelli di business nel mondo manifatturiero.

Per mixed reality, intendiamo la fusione di informazioni di natura digitale con le informazioni già presenti nel mondo reale, una modalità di comunicazione e interazione nella quale alle informazioni visive, auditive, tattili del mondo reale, si aggiungono ulteriori informazioni visive, auditive e tattili generate e riprodotte in modalità digitale.

Si aprono nuove possibilità e prospettive in diversi settore: formazione del personale, remote assistance, predictive maintenance, ottimizzazione della produzione e delle operazioni, evoluzione e trasformazione del mondo manifatturiero. Così l’Internet of Things si evolve ancora in Industrial IoT, legato quindi a tutto ciò che riguarda le reti di fabbrica, le macchine e i prodotti connessi.

 

EcommerceDay vi aspetta per parlare di Nuove Tecnologie, IoT, Intelligenza Artificiale e Digital Transformation. Per acquistare il tuo biglietto con uno sconto del 20% clicca qui!