Intervista con Filippo Sorcinelli – Founder e Presidente di LAVS

ecommerceday-sorcinelli-filippo

Visione, creativitá e business

Ne parliamo con Filippo Sorcinelli, Founder e Presidente di LAVS e del brand omonimo Filippo Sorcinelli, che sarà con noi come relatore durante la IX edizione di EcommerceDay il 3 ottobre.

Creativo ma visionario, qual è stata la strategia vincente per mixare il tuo talento e porre le basi del tuo business?

Ho sempre tenuto nel cuore la “massima” di mia mamma, donna semplice, che ha cresciuto quattro figli, imprenditrice dell’animo casalingo  e non dell’industria: “pensa sempre in alto, che a scendere si fa sempre in tempo!”.

Sarai relatore alla IX Edizione dell’EcommerceDay, evento europeo di ecommerce e trasformazione digitale. Il tuo brand e la tua storia saranno quindi un esempio di business da seguire. Come ti senti a riguardo?

Sorpreso, onorato e un po’ “fuori posto”. In un mondo in cui essere al passo coi tempi significa correre, scavalcare, proporre, io vivo una fase della vita dove cerco di scrollarmi di dosso le sovrastrutture per cercare la vera essenza. Riflettere per creare, comprendere il valore della lentezza e del silenzio in una nuova visione “eremitica” del commercio. 

Se dovessi consigliare EcommerceDay ad aspiranti creativi, trasformatori digitali e imprenditori, come lo descriveresti?

Ecommerce Day è una rassegna illuminata, dove un concentrato di tante esperienze eccellenti possono indicare percorsi di vita per chi inizia e spianare la strada per chi ha già intrapreso un pellegrinaggio della propria esistenza fondato sulla produzione di beni al servizio collettivo.

Il tuo brand è affezionato alla versatilità: dai paramenti sacri alle fragranze, alle tue creazioni. A cosa devi e com’è nata la diversificazione della tua produzione? E’ stata un’esigenza di mercato o l’espressione di una passione maturata nel tempo?

Ho sempre agito animato dall’intuizione e dall’impulso, dalla passione alla curiosità. Sono questi elementi fondamentali per proporsi in maniera differente e diversificata. Non ho mai puntato sulla quantità delle cose ma su creazioni eccellenti arricchite dalle mie esperienze umane ed artistiche. È un’arma a dopopio taglio perché ancora oggi si pensa a sovraccaricare le persone di sollecitazioni veloci ed immediate senza fornire strumenti di riflessione e di cultura. Chi decide di vivere e solleticare le proprie emozioni si rivolge alle mie aziende: non è solo un prodotto che si porta a casa ma una vera e propria creazione artistica.

Come è organizzata attualmente la distribuzione e la vendita dei tuoi prodotti? Quali mercati riesci a raggiungere – nazionali e internazionali – ?

Le due aziende hanno ovviamente due mercati differenti. LAVS ha un mercato oserei dire di “super nicchia” a scala mondiale: è un vero e proprio atelier dove ogni manufatto viene curato nel minimo dettaglio. Non sono abiti soltanto ma paramenti sacri: difficile comprenderlo, ma quando si realizzano bisogna avere la coscienza che  questa veste serve per contribuire all’elevazione ed all’edificazione spirituale di chi lo indossa e di chi partecipa con lui ad un rito. Questa è la vera differenza tra noi ed un azienda che produce, seppur con eccellenza, abiti.

ALTER DUO, pur conservando pensiero artistico e di selezione, è a più ampio respiro internazionale. Ovviamente il settore del luxury-beauty è più esteso rispetto all’utenza di LAVS, ma come detto, cerchiamo di mantenere un carattere ed un linguaggio di estrema eccellenza, alimentando il gusto per la ricerca delle emozioni attraverso la materia, l’oggetto artistico che racchiude in sè capolavori olfattivi e manufatti unici nel suo genere.

I prodotti che vendi sono unici ed esclusivi. Parlaci della tua esperienza con la vendita online e come il tuo ecommerce abbia supportato positivamente il tuo mercato.

Sono proprio unicità ed esclusività i cardini fondamentali del nostro operare e che destano anche curiosità nel mondo del commercio elettronico. Certamente, per noi è forse più complesso proporre in rete le nostre creazioni poiché abbiamo necessità di descriverlo in maniera più esaustiva: la rete esclude sensi fondamentali come il tatto, l’olfatto ed il gusto, ma confidiamo nella nostra grande esperienza in fatto di sinestesia per far percepire i sensi mancanti ad un cliente che vuole vivere un’esperienza indimenticabile.

Analizzando il target ed i consumatori del tuo prodotto, quanto è necessaria o come si rende necessaria la presenza del tuo brand online?

È fondamentale. Prima di tutto perché oggi la rete serve anzitutto per espandere sempre più la conoscenza, anche se, per le mie creazioni, spesso ha vinto il passaparola.

I tuoi clienti utilizzano il digitale? Il tuo rapporto con i social media dal punto di vista professionale e/o personale in relazione alla tua Brand Identity?

Sono sempre in crescita le richieste digitali e questo ci ha fatto riflettere sulla necessità d’implementare il servizio con una nuova piattaforma presto on line che non vuol essere uno strumento sterile di comunicazione e vendita ma al servizio prima di tutto delle emozioni. A noi sta a cuore proprio questo, consapevoli di essere in piena controtendenza rispetto al mercato; ma come detto pocanzi, è importante riflettere sull’effettivo bisogno di un commercio che non dovrebbe più fondarsi sulla dimensione e sul tutto e subito quanto invece sull’essenzialità, abbandonando la bulimia commerciale per vivere una nuova stagione. 

Io ho scelto l’arte nelle sue numerose sfaccettature come ragione di vita, ed è chiaro che in gran parte sono io stesso nella vita la fonte della comunicazione. I social quindi sono un mezzo valido per identificare e schiudere la propria esperienza ad un pubblico selezionato e quantomai curioso. 

Linguaggio del corpo, un prodotto fatto più di esperienza umana, sociale, culturale ed artistica sono la mia tavolozza espressiva.

Che anche il commercio digitale possa essere uno strumento culturale capace di farci sentire diversi e non omologati, assetati di verità e di emozioni, lontani dalle logiche distorte di un’industria che massifica e classifica. Salveremo il mondo con l’innervazione precisa e potente dell’arte.

FILIPPO SORCINELLI A ECOMMERCEDAY

New Retail, Ecommerce, Fashion&Lusso: vieni anche tu il 3 ottobre a EcommerceDay, prenota subito il tuo posto! Ci vediamo a Milano, Palazzo del Ghiaccio.