Generazione Z: i due report di Snapchat aiutano i Brand a connettersi

Report Snapchat Generazione Z

I ragazzi della Gen Z hanno un potere d’acquisto altissimo: i dati pubblicati da Snapchat permettono ai Brand di capire i loro interessi

Snapchat ha pubblicato dei report che analizzano il comportamento online della Generazione Z: due vere miniere d’oro per chi si occupa di marketing. Entrambi i documenti sono disponibili per la consultazione e il download, contengono raccolte di dati e rispondono a tutte le domande sulla generazione dei nati tra il 1995 e il 2010.

Due report diversi: trend specifici e aspetti generali della abitudini igen

Il primo report si intitola Into Z Future Understanding Generation Z, the Next Generation of Super Creatives, e si concentra soprattutto sulla caratteristica principale di questa generazione: una creatività dilagante, e la capacità di sconfinare in nuovi spazi e mezzi in cui Report Snapchat Generazione Z.

Il secondo report, sviluppato in collaborazione con GlobalWebIndex e si intitolaThe Youth of the Nations. Global Trends Among Gen Z, ed è un’analisi più generica sulle abitudini quotidiane, i rapporti interpersonali, il lavoro e gli obiettivi dei ragazzi nati tra il 1997 e il 2003, attraverso 45 diversi mercati.

Una ricerca approfondita: entriamo nei dettagli


La ricerca di Snapchat si compone in tutto di oltre 110 pagine, divise su due documenti. L’analisi riporta dettagli specifici sulle attività online della Generazione Z, con strutture di dati e grafici, da cui le aziende possono prendere spunti  interessanti per capire come comunicare a un pubblico di giovani.

Sintetizzare in breve contenuti così dettagliati e capillari è praticamente impossibile. Qui vi parleremo dei temi generali e degli argomenti salienti, e vi forniamo i link per raggiungere facilmente la documentazione completa. Vi consigliamo di investire il vostro tempo e leggerla per intero, se volete prepararvi al salto nel mercato del futuro. Conoscere bene questa fetta di mercato, le sue abitudini, i suoi modi di comunicare e i suoi valori, può determinare il successo di un’azienda.

Nel regno della creatività: il primo report di Snapchat

«La Gen Z compone un quarto della popolazione degli U.S.A. e del Regno Unito – riporta Snapchat. – Un rapporto 2013 di Mintel riporta il loro potere d’acquisto a 44 bilioni di dollari solo negli U.S.A., stima destinata a crescere. I loro interessi sembrano essere il paese della cuccagna per qualsiasi azienda.»

I Millennials hanno dominato le discussioni sul marketing fino a poco tempo fa. Adesso è il turno della Generazione Z, protagonista indiscussa di Internet e dei social. Il report si concentra soprattutto sui comportamenti creativi di questi ragazzi, e sulle loro interazioni con gli strumenti messi a disposizione dalle piattaforme social (Snapchat stesso, o Instagram). 

Ne emerge il ritratto di un pubblico che ama l’autenticità, la libertà d’espressione, l’identità fluida da comunicare con un mix di mezzi espressivi.

«Fin dalle origini, Snapchat nasce come spazio privo di attriti, dove i ragazzi della Gen Z possono sperimentare sulla propria identità, senza doversi necessariamente sentire “brandizzati” quando comunicano con gli amici.»

Nuove identità e impegno sociale

«La Generazione Z sta creando una nuova visual culture: dopo un’era di foto in posa contro fondali rosa, oggi c’è una nuova ondata di contenuti misti. Selfie, parole scritte, collage imperfetti fatti con la realtà aumentata, panorami che si mischiano a illustrazioni e livestream. Questo è uno degli aspetti che comunicano la necessità di vivere secondo una verità propria, oltre a un forte senso di responsabilità sociale.»

L’acuto interesse verso i cambiamenti sociali è un elemento essenziale che risalta attraverso tutta la ricerca di Snapchat:

«La Generazione Z è cresciuta in una società immersa nel digitale, segnata da un severo cambiamento economico, ambientale e politico. Sono ragazzi iper-connessi, hanno opinioni forti, mosse dall’attivismo sui social e su Internet, che li rende consapevoli e preoccupati riguardo a ciò che succede nel mondo. Hanno vissuto un’epoca di progresso generale, perciò non si tirano indietro davanti ad argomenti come la parità di genere, i diritti della famiglia o la body positivity, e sono in grado creare nuovi spazi di discussione riguardo all’identità. È il regno della gender fluidity e dell’inclusività, in tutte le sue forme.»

Ovviamente questi temi variano a seconda del territorio, ma sono elementi che spiccano in entrambi i documenti. Snapchat ha incluso un sommario su quelle che sono le ricerche chiave utilizzate. Qui riportiamo alcuni dei grafici, che potete trovare completi nel report.

Report Snapchat Generazione Z Report Snapchat Generazione Z

Report Snapchat Generazione Z

La giornata tipo di un IGen: il secondo report di Snapchat

Il secondo studio di Snapchat è stato fatto analizzando un campione di circa 79,000 adolescenti, tra i 16 e i 22 anni, attraverso 45 mercati. L’obiettivo è quello di comporre una panoramica più generale, che comprenda statistiche demografiche, sul lavoro e sulle fasce economiche, sulle relazioni interpersonali ecc. I dati hanno permesso una profilazione più ampia, e permettono di capire quali dispositivi utilizzano i giovani della Generation Z, per quanto stanno connessi, quali sono i trend generali, i loro interessi e obiettivi.

Report Snapchat Generazione Z

Report Snapchat Generazione Z

 

Il report riporta dati anche sui trend di connettività digitale. Riportiamo qui un grafico esemplificativo molto interessante per chiunque si occupi di marketing.

Report Snapchat Generazione ZReport Snapchat Generazione Z

Un miniera d’oro in dati: tutte le informazioni sulla Generazione Z per marketers e aziende

La situazione descritta in queste due ricerche è estremamente dettagliata, e permette di analizzare in profondità i comportamenti, le abitudini digitali e le aspettative della Generazione Z.
Snapchat ha messo a disposizione un’enorme quantità di dati, e ogni azienda che ha l’obiettivo di crescere dovrebbe investire del tempo per consultarli con attenzione.

È possibile scaricare gratuitamente entrambi i report seguendo questi link:

Qui per il primo report: Into Z Future Understanding Generation Z, the Next Generation of Super Creatives

Qui per il secondo report: The Youth of the Nations. Global Trends Among Gen Z

Il potenziale della Generazione Z a EcommerceDay 2019

Millennials e Generazione Z sono due parole chiave della IX edizione di EcommerceDay, che si focalizza sui trend del Fashion&Luxury del futuro. Protagonisti del web, influencer di successo, creativi di talento: i ragazzi della Gen Z conoscono la digital transformation meglio di chiunque, e compongono l’audience di maggior interesse per le aziende.

Il 3 ottobre a Milano parleremo di tutte le strategie di comunicazione e di marketing che permetteranno alle aziende di interfacciarsi con la Generazione Z e di prepararsi a interagire con un pubblico composto sempre più da giovani e giovanissimi.

Per prenotare i posti alla giornata di formazione, vai alla sezione biglietti.