SOLIDARIETA’

Anche quest’anno abbiamo deciso di fare la nostra parte con un aiuto concreto verso un’ eccellenza del territorio: gli Asili Notturni Umberto I di Torino l’associazione che fornisce un ricovero temporaneo e gratuito durante la notte a individui di ogni condizione, disoccupati, residenti o di passaggio nella città di Torino.

Il giovane artista Karol Mihai ha realizzato e donato l’opera “THE SOUL OF THE EARTH” agli Asili Notturni affinché questa possa essere messa all’asta. Il ricavato verrà devoluto direttamente ed interamente all’associazione: IBAN IT23O 03359 01600 100000115511 intestato ad Asili Notturni Umberto I – Torino.

 
 

 
 

Asili Notturni Umberto I

Gli Asili Notturni Umberto I sono una struttura che offre inoltre assistenza sanitaria per malattie virali, cure odontoiatriche, dermatologiche e oculari. Gli Asili Notturni, dunque, furono fondati a Torino nel 1886 da un gruppo di persone intenzionate a offrire supporto psicologico e fisico a coloro che fossero sprovvisti dei mezzi più elementari che pertengono a una vita dignitosa. L’edificio antico, chiuso nel 1981, è stato poi ristrutturato per adeguarlo alle attuali condizioni sociali.

L’iniziativa, dunque, si inserisce nel più ampio contesto di solidarietà adottato da sempre più privati cittadini. L’obiettivo, infatti, è di intervenire laddove lo Stato è carente.
I risultati raggiunti da Asili Notturni dalla sua fondazione a oggi sono tanto sorprendenti da poter essere presi come fonti di ispirazione continua e stimolo a portare avanti il progetto. Più di 60 mila pasti caldi consegnati ogni anno, 8 mila ospiti, 6 mila notti offerte ai senza fissa dimora e 5 mila interventi sanitari, di cui oltre 4 mila di prestazioni dentistiche e oculistiche.

La stessa Associazione ha promosso inoltre l’ideazione di “Il Piccolo Cosmo”. Un progetto meraviglioso, il cui scopo, infatti, è quello di fornire 62 posti letto ripartiti nelle due sedi che strutturano l’iniziativa.

Piccolo Cosmo è infatti la più grande struttura italiana completamente gratuita per persone con scarse possibilità finanziarie, malati lungodegenti e pazienti di ospedali.