Droni, beacon e portafogli digitali: a EcommerceDay il futuro del retail

L’introduzione di nuove tecnologie cambia il modo di acquistare i prodotti: vediamo quali sono i futuri trend del retail

La rivoluzione del commercio e del retail è iniziata con la nascita degli ecommerce, e da quel momento non si è più arrestata. Il 2019 è stato l’anno in cui le nuove tecnologie sono esplose su store online e negozi fisici: beacon, realtà virtuale, realtà aumentata, robot e droni stanno delineando un futuro tutto nuovo per il retail. I trend del settore richiedono nuove competenze e professionalità, per creare un’esperienza sempre più customizzata sul singolo cliente.

Ecco allora una panoramica di innovazioni che abbiamo visto diffondersi su larga scala negli ultimi mesi, e che stanno cambiando rapidamente il mondo del retail.

I droni

Sempre più veloci ed efficaci, dotati di GPS e telecamere, questi dispositivi sono imbattibili nelle consegne rapide a domicilio, che si tratti di un pacco importante o di una pizza per cena. Questo argomento coinvolge soprattutto Amazon, che ha già completato alcune consegne eseguite da droni, e intende ampliare questo sistema molto più e molto prima di quanto previsto. Il lancio ufficiale non è ancora avvenuto, ma sul web possiamo facilmente trovare assaggi di Prime Air:

I beacon

I beacon sono un nuovo tipo di trasmettitori, a bassa potenza e a basso costo, basati su tecnologia Bluetooth. Consentono di trasmettere e ricevere messaggi entro brevi distanze. Il loro utilizzo può essere diffuso ovunque: centri commerciali, case, scuole, autotrasporti, ecc. possono notificare la propria presenza a dispositivi vicini e che consentono di trasmettere e ricevere piccoli messaggi entro brevi distanze. Hanno numerosi utilizzi in campo commerciale, dalla comunicazione di offerte in prossimità del ricevitore, al posizionamento di beni e servizi in luoghi opportuni.

I portafogli digitali

Il trend dei pagamenti online sale in tutta Europa, e i portafogli digitali sono sempre più comuni e disponibili in migliaia di punti vendita retail. L’utilizzo può avvenire direttamente dallo smartphone, e dà grande visibilità ai retailer che ne consentono l’utilizzo.
Per molto tempo il re dei portafogli digitali è stato PayPal, ma oggi i clienti sono milioni e il mercato è pieno di e-wallet tra i quali scegliere. 

Realtà aumentata e realtà virtuale

Da L’Oréal a Ikea, sono tante le aziende che arricchiscono l’esperienza d’acquisto con dispositivi in grado di proiettare il prodotto dove vorremmo vederlo. Con la realtà aumentata presto sarà possibile provare il make-up prima di comprare un ombretto o un rossetto online. Con la realtà virtuale è possibile vedere casa propria arredata come la vorremmo, e selezionare da qui i prodotti che ci servono.

Le piattaforme di abbonamento

Nonostante le strategie omnichannel, di cui vi abbiamo parlato, coinvolgano ugualmente online e offline, la popolarità delle piattaforme basate su abbonamento sta indebolendo i negozi fisici in alcuni settori di mercato. Ad esserne interessati al momento sono la musica, il video, i trasporti e le consegne di cibo a domicilio. Ma le formule d’abbonamento stanno coinvolgendo anche il mondo della moda. È il caso di Rent to Runway, startup che consente di di sottoscrivere un abbonamento che per 89 dollari al mese consegna a casa i capi d’abbigliamento, per poi passare a ritirarli prima della consegna seguente.

Vista la rapidità con cui i nuovi dispositivi si diffondono nel mercato, portando nuovi trend e abitudini nei consumatori, tenersi aggiornati sulla rivoluzione del retail è necessario per qualsiasi azienda. Il new retail sarà uno degli argomenti principali di EcommerceDay 2019: per riservare un posto all’evento, acquista subito il biglietto nell’area dedicata.