Il 7 ottobre 2013 si è svolta la 3° edizione dell’ecommerceDAY a Genova a Palazzo Ferretto all’interno dell’evento Genova in BLU.

In questa edizione si è discusso di internazionalizzazione delle imprese, una tema divenuto attuale con il diffondersi dei processi di globalizzazione, e reso ancora più urgente in momento di crisi come quello che sta vivendo l’economia del nostro paese. Infatti, se fino a qualche tempo fa l’espansione verso i mercati esteri risultava solo una semplice opportunità per le imprese, oggi è diventata una condizione fondamentale per la loro esistenza.

L’e-commerce all’interno di questo contesto può offrire grandi opportunità di sviluppo, poiché permette anche a imprese di piccole o piccolissime dimensioni di uscire dalla loro dimensione strettamente nazionale e proiettarsi su palcoscenici di più ampio respiro internazionale.

Durante l’evento abbiamo condiviso con i partecipanti i trend della vendita online dando evidenza del fatto che in Italia questo fenomeno è in costante crescita.

Durante l’evento sono state esposte le seguenti tematiche sulle nuove tendenze riguardanti l’e-commerce:

  • acquisti e navigazione tramite smartphone
  • integrazione con i social network
  • vendita dei prodotti nei nuovi mercati emergenti
  • valorizzazione del made in Italy

Sono state affrontate anche le problematiche che potrebbero emergere:

  • come gestire i pagamenti a seconda del paese in cui si vende
  • quali sono le leggi da sapere e citare nell’e-commerce
  • cosa deve sapere un cliente e cosa deve fare prima di intraprendere un progetto del genere
  • come promuoversi sfruttando le potenzialità dei social network
  • come creare rapporti con i nuovi paesi emergenti

Dopo aver informato il pubblico sulle possibilità offerte dall’e-commerce abbiamo portato sul palco alcuni case history.

Seguono le aziende coinvolte nella giornata: Jusan Network, ecommerceGURU, DOCData, Up Provider, Domenico Panetta, ONC, Weloveita.ly, Accademia dell’e-commerce, Studio Cappello ed Outlet della sigaretta elettronica.