Che cos’è la dark User Experience? Una breve guida

Che cos'è la dark User Experience?

Che cos’è la dark User Experience? Una breve guida. Quando utilizziamo il web, non leggiamo sempre ogni singola parola sulle pagine che ci interessano. Saltiamo in genere più di un paragrafo, e la nostra soglia dell’attenzione è tale da farci desistere, qualora intendessimo leggere tutto il testo di un articolo. Ed è proprio questo il trucco che molte aziende usano per convincerci a fare quello che loro vogliono che si faccia.

Che cos’è la dark User Experience?

Generalmente, per dark UX si intendono strategie UI che incoraggiano l’utente a intraprendere un percorso diverso da quello che intendeva compiere, reindirizzandolo verso una direzione diversa. Dark pattern è in altre parole un’interfaccia progettata attentamente per persuadere gli utenti a compiere determinate azioni in modo inconsapevole.

Il cosiddetto Roach motel

Il dark design inteso come Roach motel vuole far sì che per l’utente sia difficile uscire da una determinata situazione. Una volta colto con le mani del sacco, tale pattern si prodiga affinché l’utente vi rimanga e non abbia la possibilità di tornare sui suoi passi. È il caso di piattaforme come Livenation. Al momento di acquistare un biglietto, il sito tenta di imporvi l’iscrizione a un magazine online, come può essere Rolling Stone. Dovete essere voi, nella pagina di checkout, a selezionare una casella nella quale vi rifiutate di sottoporvi ad alcuna iscrizione.

Distrazione

Il design focalizza la vostra attenzione su una questione in particolare, distraendovi da tutto il resto, secondo direttive ben specifiche che nulla hanno a che vedere con la vostra volontà. Nel caso di siti web dove acquistare biglietti per l’aereo, ad esempio, il design gioca sulla distrazione confondendo le idee all’utente: gli viene offerta la possibilità di scegliere un posto preciso in aereo a un prezzo extra di tot euro, oppure può affidarsi al caso e far sì che tutto avvenga in automatico. Quest’ultimo caso è gratuito. Il sito web, però, al momento della scelta, dà per scontato che l’utente intenda selezionare da sé il posto in aereo, e che quindi sia disposto a pagare un extra, quando in realtà non è così.

Ads camuffati da finestre di download

Vi sono poi piattaforme che camuffano annunci pubblicitari mascherandoli da pulsanti di download. Così facendo, quando l’utente clicca sul pulsante per scaricare un programma, si trova a dover cliccare su un annuncio.

 

Bisogna sempre stare attenti quando si approccia una piattaforma online. Non si può mai essere troppo sicuri di ciò che vi è nascosto. Per quanto la maggior parte dei siti web siano user-friendly, troppo spesso capita che migliaia di utenti lamentino la truffa dei dark pattern.